Third-party software

È possibile installare su NethServer qualsiasi software di terze parti certificato per CentOS/RHEL.

Se il software è disponibile solo a 32 bit, è necessario installare le librerie di compatibilità prima del software stesso. Alcune librerie possibili:

  • glibc
  • glib
  • libstdc++
  • zlib

Ad esempio, per installare questi pacchetti usare il comando:

yum install glibc.i686 libgcc.i686 glib2.i686 libstdc++.i686 zlib.i686

Installazione

Se il software è distribuito con un pacchetto RPM, si consiglia di usare il comando yum per l’installazione: il sistema si occuperà di risolvere e installare tutte le dipendenze necessarie.

Nel caso in cui l’installazione con yum non sia possibile, la directory più corretta in cui installare il software è /opt. Per esempio, dato il software chiamato mysoftware, installare nella directory /opt/mysoftware.

Backup

Le directory che contengono dati rilevanti devono essere incluse nel backup aggiungendo una linea al file /etc/backup-data.d/custom.include. Vedi Personalizzazione backup.

Firewall

Se il software necessita di porte aperte sul firewall, creare un servizio chiamato fw_<softwarename>.

Ad esempio, dato il software mysoftware che necessita la porta 3344 e 5566 aperta sulla LAN, usare questi comandi:

config set fw_mysoftware service status enabled TCPPorts 3344,5566 access green
signal-event firewall-adjust
signal-event runlevel-adjust

Avvio e arresto

NethServer usa il target standard multi utente di systemd.

Il software installato con yum dovrebbe già essere configurato per partire al boot del sistema. Per controllare la configurazione, eseguire il comando systemctl. Il comando mostra una lista di servizi con il relativo stato.

Per abilitare un servizio al boot:

systemctl enable mysoftware

Per disabilitare un servizio al boot:

systemctl disable mysoftware