Macchine virtuali

NethServer è in grado di eseguire macchine virtuali attraverso un modulo basato su KVM e libvirt, ma non una interfaccia web per la loro gestione.

Il software per la virtualizzazione può essere installato e avviato utilizzando la linea di comando, eseguendo:

yum install --setopt=base.enablegroups=1 @virtualization-hypervisor @virtualization-tools @virtualization-platform
systemctl enable libvirtd
systemctl start libvirtd

Se NethServer svolge il ruolo di server DHCP, l’istanza di Dnsmasq avviata da libvirtd provocherà un conflitto con principale. Per evitare il problema è necessario rimuovere la rete NAT default di libvirt:

systemctl stop dnsmasq
systemctl start libvirtd
virsh net-destroy default
virsh net-autostart default --disable
systemctl start dnsmasq

Successivamente il sistema sarà pronto per essere gestito attraverso Virtual Machine Manager (virt-manager), un’interfaccia utente per desktop Linux per la gestione di macchine virtuali tramite libvirt.

Lanciato virt.-manager sul proprio desktop Linux, sarà sufficiente creare una nuova connessione verso NethServer utilizzando il protocollo SSH.