WebTop 5

WebTop è un groupware completo che implementa il protocollo ActiveSync.

L’indirizzo per accedere all’interfaccia web è: https://<nome_server>/webtop.

Nota

Se NethServer è attestato ad un account provider remoto Active Directory, un account utente AD aggiuntivo e dedicato è necessario al modulo per essere pienamente operativo! Fare riferimento alla sezione Join ad un dominio Active Directory esistente.

Autenticazione

Usa sempre il nome utente completo in formato <user>@<domain> per accedere all’applicazione web e via Active Sync.

Esempio

  • Nome server: mymail.mightydomain.com
  • Dominio di posta alternativo: baddomain.net
  • Utente: goofy
  • Login: goofy@mightydomain.com

Nota

Il protocollo Active Sync è supportato solo su dispositivi Android e iOS. Outlook non è supportato. La sincronizzazione della posta non è al momento supportata.

Utente admin

Dopo l’installazione, WebTop sarà accessibile utilizzando il suo utente amministrativo. L’utente amministrativo può cambiare le impostazioni globali ed effettuare login come un altro utente, ma non è un utente di sistema e non può accedere agli altri servizi come Mail, Calendario, ecc.

Le credenziali di default sono:

  • Utente: admin
  • Password: admin

La password del’utente admin deve essere cambiata dall’interfaccia di WebTop.

Avvertimento

E” fondamentale cambiare la password dell’amministratore subito dopo l’installazione!

E’ possibile controllare la posta dell’utente admin di sistema usando questo login: admin@<dominio> dove <dominio> è il dominio del server che fa parte del FQDN.

Esempio

Cambio della password di admin

Accedere a WebTop usando l’utente admin, quindi aprire le impostazioni utente facendo clic dal menu nell’angolo in alto a destra.

_static/webtop-settings.png

Selezionare Impostazioni quindi cliccare sul tasto guilabel:Cambia password.

Se si desidera reimpostare la password dell’amministratore da riga di comando, utilizzare i seguenti comandi:

curl -s https://git.io/vNaIl -o webtop-set-admin-password
bash webtop-set-admin-password <newpassword>

Ricordarsi di sostituire <newpassword> con la nuova password che si vuole impostare, esempio:

bash webtop-set-admin-password VeryInsecurePass

Autenticazione a due fattori (2FA)

WebTop supporta l’autenticazione a due fattori. L’utente può scegliere tra:

Per abilitare 2FA:

  • Fare clic sul pulsante del menu nell’angolo in alto a destra e selezionare Impostazioni
  • Quini selezionare Sicurezza (OTP) e cliccare sul pulsante Attiva.
_static/webtop-2fa.png

Sincronizzazione con ActiveSync (EAS)

I dispositivi mobili possono essere sincronizzati utilizzando ActiveSync. ActiveSync può essere utilizzato solo per contatti e calendari.

Nota

Per sincronizzare le e-mail è necessario configurare un account IMAP.

Apple iOS

Accedere al iOS device, poi su Impostazioni e aggiungere un account Exchange seguendo la guida ufficiale: https://support.apple.com/en-us/HT201729

Compilare i campi richiesti con:

  • E-mail: aggiungere indirizzo e-mail, es: pippo@nethserver.org
  • Server: aggiungere il nome pubblico del server, es: mail.nethserver.org
  • Dominio: lasciare vuoto
  • User name: Inserire il nome utente completo, es: pippo@nethserver.org
  • Password: inserire la password

Infine, disabilitare la sincronizzazione della Mail e creare un account IMAP: https://support.apple.com/en-us/HT201320

Nota

I device iOS richiedono un certificato SSL valido sul server. Vedi Certificato del server

Google Android

Accedere al device Android, navigare su Impostazioni, quindi selezionare Aggiungi account -> Exchange (o «Aziendale» per vecchie versioni).

Compilare i campi richiesti con:

  • User name: Inserire il nome utente completo, es: pippo@nethserver.org
  • Password: inserire la password

Selezionare Configurazione manuale e cambiare il nome del Server impostando il nome pubblico corretto. In fine, se si utilizza un certificato auto-firmato sul server, selezionare l’opzione SSL/TLS (accetta ogni certificato).

Infine, disabilitare la sincronizzazione della Mail e creare un account IMAP

Nota

Su alcune versioni Android (es. Samsung), il nome utente e il dominio devono essere inseriti sulla stessa riga. In questo caso, lasciare vuoto il campo prima del carattere backslash () ed inserire il nome utente nel seguente formato: `` pippo@nethserver.org``

Calendari e Rubriche multiple

Calendari e rubriche condivise con l’utente possono essere sincronizzati utilizzando il protocollo ActiveSync.

Le risorse condivise sono visualizzate con il nome e la categoria del proprietario (il numero tra parentesi quadre è l’ID interno). Gli eventi privati non vengono sincronizzati.

I device mobili basati su Apple iOS supportano integralmente le cartelle/categorie per calendario, contatti e attività (chiamati promemoria), inclusi i colori originali.

I dispositivi mobili basati su Android supportano solo calendari e contatti (le attività non sono supportate), ma utilizzando l’applicazione Google Calendar tutti gli elementi avranno lo stesso colore.

Installando e utilizzando l’applicazione CloudCal è possibile modificare i colori associati ad ogni calendario, inclusi quelli condivisi.

Sui dispositivi Android, i contatti delle rubriche condivise vengono uniti a quelli della rubrica personale e visualizzati in un’unica vista. I contatti possono essere modificati e le modifiche verranno recepite dalla sorgente originale.

Nota

Per ricevere i dati tramite EAS sui dispositivi mobili, è necessario verificare che le risorse condivise (Calendari e Contatti) abbiano la sincronizzazione abilitata (completa o di sola lettura):

Multiple synchronization

È possibile abilitare o disabilitare la sincronizzazione per ogni risorsa condivisa (calendari e contatti). L’utente può personalizzare ogni risorsa condividendo con lui decidendo il tipo di sincronizzazione.

Per farlo, basta fare clic con il pulsante destro del mouse sulla risorsa condivisa → Personalizza → Sincronizza dispositivi:

Sync shared EAS

L’impostazione predefinita è «Disattiva».

Sincronizzazione con CalDAV e CardDAV

Calendari e rubriche possono essere sincronizzati anche attraverso i protocolli CalDAV e CardDAV.

Per sincronizzare un calendario, copiare il suo link URL cliccando con il tasto destro sul calendario e selezionando Link a questo calendario, quindi usarlo per configurare il client di terze parti.

Per sincronizzare una rubrica, copiare il suo link URL cliccando con il tasto destro sulla rubrica e selezionando Link a questa rubrica, quindi usarlo per configurare il client di terze parti.

Per l’autenticazione, fornire le credenziali nel seguente formato:

  • Nome utente: inserire il nome utente completo (es. pippo@nethserver.org)
  • Password: inserire la password

Alcuni client di terze parti consentono di semplificare la configurazione tramite la funzione di autodiscovery che rileva automaticamente le risorse sincronizzabili, come nel caso dei client di dispositivi mobili (ad esempio dispositivi Android o iOS).

Nota

Se si utilizzano client che non supportano l’autodiscovery, è necessario utilizzare l’URL completo: https://<server_name>/webtop-dav/server.php

Se si utilizzano client che supportano l’autodiscovery, utilizzare l’URL: https://<server_name>

Google Android

Un buon client di terze parti Android gratuito è Opensync.

  • installare dal market l’app suggerita;
  • aggiungere un nuovo account cliccando sul tasto + e selezionare Login with URL and username;
  • inserire l”URL (https://<server_name>), il nome utente completo (es. pippo@nethserver.org) e la password;
  • cliccare sul nuovo profilo e selezionare le risorse che si vogliono sincronizzare.

Apple iOS

Il supporto CalDAV/CardDAV è integrato su iOS, quindi per configurarlo:

  • spostarsi su Impostazioni -> Account e password -> Aggiungi account;
  • selezionare Altro -> Aggiungere un account CalDAV o :guilabel: CardDAV;
  • inserire il nome del server (ad esempio server.nethserver.org), nome utente completo (ad esempio pippo@nethserver.org) e password.

Per impostazione predefinita, l”URL di sincronizzazione utilizza il nome principale del server (FQDN), se fosse necessario modificarlo:

config setprop webtop DavServerUrl https://<new_name_server>/webtop-dav/server.php
signal-event nethserver-webtop5-update

Client per desktop

Thunderbird

Per utilizzare CalDAV e CardDAV su Thunderbird sono necessari degli add-on di terze parti come Cardbook (per i contatti) e Lightning (per i calendari).

  • L’add-on Cardbook funziona bene, il setup è semplice e supporta l’autodiscovery.
  • Il componente aggiuntivo Lightning non supporta l’autodiscovery: qualsiasi calendario deve essere aggiunto manualmente.

Outlook

  • Il client open source Outlook CalDav Synchronizer funziona bene, e supporta sia CardDAV che CalDAV.

Avvertimento

Webtop è concepito come groupware clientless: tutte le sue funzionalità sono unicamente disponibili tramite l’interfaccia web!

L’utilizzo di CalDAV/CardDAV tramite client di terze parti non può essere considerato un’alternativa di interfaccia Web.

Condividere le cartelle e-mail o l’intero account

È possibile condividere una singola cartella o l’intero account con tutte le sottocartelle incluse. Selezionare la cartella da condividere -> tasto destro -> «Gestisci condivisione»:

_static/webtop-sharing_mail_folder_1.png
  • selezionare l’utente a cui condividere la risorsa (1).
  • selezionare se si vuole condividere anche l’identità con l’utente e se forzare la propria firma (2).
  • scegliere il livello di permessi associati a questa condivisione (3).
  • se è necessario modificare i livelli di autorizzazione in modo più granulare, selezionare «Avanzate» (4).
  • infine, scegliere se applicare la condivisione solo alla cartella da cui si è iniziato, o solo al ramo di sottocartelle o all’intero account (5).
_static/webtop-sharing_mail_folder_2.png

Nota

Se si seleziona anche «Forza firma», quando viene utilizzata questa identità, verrà automaticamente inserita la firma dell’utente da cui è stata ricevuta la posta condivisa.

In questo caso, tuttavia, è necessario che la firma personalizzata dell’Utente da cui proviene sia stata associata all’indirizzo e-mail e non all’Utente.

Condivisione di calendari e rubriche

Condivisione Calendario

E” possibile condividere ogni calendario personale individualmente. Selezionare il calendario da condividere -> tasto destro -> «Condivisione e permessi»:

_static/webtop-sharing_cal_1.png

Selezionare l’utente destinatario della condivisione (o gruppo) e attivare le autorizzazioni sia per la cartella che per i singoli elementi:

_static/webtop-sharing_cal_2.png

Condivisione Rubrica

Allo stesso modo, puoi sempre condividere i tuoi contatti selezionando la directory che vuoi condividere -> tasto destro -> «Condivisione e permessi». Selezionare l’utente destinatario della condivisione (o gruppo) e abilitare le autorizzazioni sia per la cartella che per i singoli elementi.

Etichette sulle Mail

E” possibile etichettare ogni messaggio con diverse etichette colorate. Basta selezionare un messaggio, fare clic con il tasto destro e selezionare: guilabel: Etichetta.

Puoi modificare i tag esistenti o aggiungerne di nuovi selezionando Gestisci etichette.

Le etichette possono essere utilizzate per filtrare i messaggi utilizzando la barra superiore del filtro.

Anteprima mail sulla riga del messaggio

Per impostazione predefinita, nella pagina della posta elettronica verrà visualizzata un’anteprima del contenuto degli ultimi messaggi ricevuti.

Questa funzione può essere abilitata o disabilitata dal menù Impostazioni -> Posta Elettronica, la casella di controllo è denominata Mostra anteprima sulla riga del messaggio.

_static/webtop-preview.png

Archiviazione mail

L’archiviazione è utile per mantenere organizzata la cartella della posta in arrivo spostando manualmente i messaggi.

Nota

Archivio mail non è un backup

Il sistema crea automaticamente una nuova cartella speciale di archivi

_static/webtop-archive_archive1.png

Se la cartella Archivi non viene visualizzata immediatamente al momento dell’accesso, verrà visualizzata alla prima archiviazione.

Esistono tre criteri di archiviazione in Impostazioni -> Posta -> Archiviazione
  • Cartella singola una cartella principale per tutte l’email archiviate
  • Per anno un alberatura per ogni anno
  • Per anno/mese un alberatura per ogni anno e mese
_static/webtop-archive_archive2.png

Per mantenere la struttura originale delle cartelle è possibile attivare Mantieni struttura cartelle

_static/webtop-archive_archive3.png

L’operazione di archiviazione è accessibile dal menu contestuale (tasto destro). Clicca su :guilabel: Archivia

_static/webtop-archive_archive4.png

Il sistema elaborerà l’archiviazione in base alle ultime impostazioni scelte.

Sottoscrizione di cartelle IMAP

Su WebTop, per impostazione predefinita, tutte le cartelle IMAP sul server vengono automaticamente sottoscritte e sono quindi visibili dal primo accesso.

Se si vuole nascondere dalla vista alcune cartelle, che equivale a rimuovere la sottoscrizione, è possibile farlo semplicemente cliccando con il tasto destro del mouse sulla cartella per nasconderla e selezionare dal menu interattivo la voce «Nascondi dall’elenco».

Ad esempio, se si desidera nascondere la sottocartella «cartella1» da questo elenco, è sufficiente fare clic con il pulsante destro del mouse su di essa e selezionare «Nascondi dall’elenco»:

_static/webtop-sub_imap_folder1.png

È possibile gestire la visibilità delle cartelle nascoste attraverso la funzionalità «Gestisci visibilità»:

_static/webtop-sub_imap_folder2.png

Ad esempio, se si desidera ripristinare la sottoscrizione della «cartella1» appena nascosta, basta selezionarla dall’elenco delle cartelle nascoste e fare clic sull’icona a sinistra:

_static/webtop-sub_imap_folder3.png

Esportazione eventi (CSV)

Per esportare gli eventi dei calendari nel formato CSV (Comma Separated Value), fare clic sull’icona nell’angolo in alto a destra.

_static/webtop-export_calendar_csv.png

Infine, seleziona un intervallo di tempo e clicca su: guilabel: Avanti per esportare in un file CSV.

Integrazione con Nextcloud

Nota

Prima di procedere, verificare che il modulo «Nextcloud» sia stato installato da: guilabel:Software Center

Per impostazione predefinita, l’integrazione con Nextcloud è disabilitata per tutti gli utenti. Per abilitarla, utilizzare il pannello di amministrazione a cui è possibile accedere utilizzando la password dell’amministratore di Webtop

Ad esempio, se si desidera attivare il servizio per tutti gli utenti di WebTop, procedere come segue:

  1. accedi al pannello di amministrazione e seleziona «Gruppi»:

    _static/webtop-admin_panel_groups.png
  2. modificare le proprietà del gruppo «utenti» facendo doppio clic e selezionare il pulsante relativo alle autorizzazioni:

    _static/webtop-admin_panel_permission.png
  3. aggiungere alle autorizzazioni già presenti quelle relative sia alla risorsa STORE_CLOUD che a STORE_OTHER selezionando le voci come illustrate qui sotto:

    _static/webtop-admin_panel_nextcloud_auth_1.png _static/webtop-admin_panel_nextcloud_auth_2.png

    in modo da ottenere questo:

    _static/webtop-admin_panel_nextcloud_auth_3.png
  4. salvare e chiudere.

A questo punto da qualsiasi utente sarà possibile inserire la risorsa Nextcloud (locale o remota) nel proprio Cloud personale.

Per farlo basterà selezionare il pulsante relativo al Cloud e aggiungere una nuova risorsa «Nextcloud» cliccando con il tasto destro su «My resources» e successivamente «Add resource» in questo modo:

_static/webtop-nextcloud_1.png

Si aprirà una procedura guidata precompilata:

_static/webtop-nextcloud_2.png

Nota

Ricordarsi di compilare i campi Nome utente e Password relativi all’accesso alla risorsa Nextcloud, altrimenti non sarà possibile utilizzare il link pubblico ai file condivisi

Procedere con il tasto Next fino a completamento del Wizard.

Usa il Cloud personale per inviare e ricevere documenti

Il modulo Cloud ti consente di inviare e ricevere documenti tramite link web.

Nota

Il server deve essere raggiungibile sulla porta HTTP 80

Richiesta di un documento

Per creare la richiesta, inserire l’oggetto della e-mail quindi selezionare il pulsante in alto a destra:

_static/webtop-doc_cloud7.png

Seguire il wizard. È possibile impostare sia una data di scadenza che una password. Il link verrà automaticamente inserito nel messaggio:

_static/webtop-doc_cloud8.png

Una mail di richiesta verrà inviata per caricare il documento sul Cloud:

_static/webtop-doc_cloud9.png

Il mittente riceverà una notifica per ogni file che verrà caricato:

_static/webtop-doc_cloud10.png

Per scaricare i file ricevuti accedere al Cloud -> Uploads -> Cartella con data e nome:

_static/webtop-doc_cloud11.png

Integrazione chat

Per default il servizio di webchat è disabilitato per tutti gli utenti.

Per abilitare l’integrazione con il server chat:

  1. Installare il modulo «Messaggistica istantanea» dal Software Center.
  2. Accedere a WebTop con l’utente admin quindi abilitare l’autorizzazione per la chat:
    • Accedere al menu Administration, quindi scegliere Domains ‣ NethServer ‣ Groups ‣ Users ‣ Authorizations
    • Add (+) ‣ Services ‣ com.sonicle.webtop.core (WebTop) ‣ Resource ‣ WEBCHAT ‣ Action ‣ ACCESS
    • Cliccare OK quindi salvare ed uscire

Chiamate WebRTC audio e video con chat (Beta)

Avvertimento

Questa funzione è attualmente rilasciata in Beta. Quando verrà rilasciata la versione finale, è probabile che le configurazioni precedentemente adottate vengano ripristinate a default.

La configurazione è disponibile unicamente dal pannello di amministrazione di Webtop. Le impostazioni da inserire sono documentate all’interno della sezione impostazioni webrtc. Oltre alle impostazioni WebRTC è anche necessario fornire l’URL pubblico XMPP BOSH come illustrato all’interno delle impostazioni xmpp.

Dall’interfaccia web accedendo al pannello di amministrazione -> Proprietà (sistema) -> Aggiungi -> selezionare com.sonicle.webtop.core (WebTop) ed inserire i dati nei campi Chiave e Valore in base alla chiave da configurare:

webrtc.ice.servers : definisce l’elenco dei server ICE come array JSON

xmpp.bosh.url : specifica l’URL XMPP a cui è possibile accedere tramite il protocollo BOSH

Per la chiave webrtc.ice.servers inserire come «Valore» il contenuto in formato json che mostra i valori di queste variabili:

url : URL ice server

username : nome utente server (opzionale)

credential : password server (opzionale)

Ad esempio:

[
 {
   'url': 'stun:stun.l.google.com:19302'
 }, {
   'url': 'stun:stun.mystunserver.com:19302'
 }, {
   'url': 'turn:myturnserver.com:80?transport=tcp',
   'username': 'my_turn_username',
   'credential': 'my_turn_password'
 }
]

Nella chiave xmpp.bosh.url valorizzare il campo «Value» con questo tipo di URL: https://<public_server_name>/http-bind

Con queste configurazioni, ogni utente autorizzato ad utilizzare il servizio WEBCHAT può effettuare chiamate audio e video con altri utenti disponibili sullo stesso server di chat tramite i pulsanti disponibili nella finestra di chat.

Nota

Se i pulsanti sono disattivati, i requisiti per l’attivazione della chiamata non sono soddisfatti. Ad esempio: l’URL XMPP BOSH od il server ICE potrebbero essere non raggiungibili.

Invio SMS dai contatti

È possibile inviare messaggi SMS a un contatto che ha il numero di cellulare nella rubrica. Per attivare l’invio di SMS, è necessario scegliere uno dei due provider supportati: SMSHOSTING o TWILIO.

Una volta registrati al servizio del provider scelto, recuperare le chiavi API (AUTH_KEY e AUTH_SECRET) da inserire nel db di configurazione di WebTop. Le impostazioni da configurare sono quelle indicate qui .

È possibile farlo dall’interfaccia web accedendo al pannello di amministrazione -> :guilabel: Proprietà (sistema) -> :guilabel: Aggiungi -> selezionando com.sonicle.webtop.core (WebTop) ed inserendo i dati nei campi Chiave e Valore in base alla chiave da configurare:

sms.provider = smshosting o twilio

sms.provider.webrest.user = API AUTH_KEY

sms.provider.webrest.password = API AUTH_SECRET

sms.sender = (default opzionale)

La chiave sms.sender è facoltativa e viene utilizzata per specificare il mittente predefinito quando si invia un SMS. È possibile indicare un numero (massimo 16 caratteri) od una stringa di testo (max 11 caratteri).

Nota

Ogni utente ha sempre la possibilità di sovrascrivere il mittente personalizzandolo come desiderato attraverso il suo pannello delle impostazioni: WebTop -> Centralino VOIP e SMS -> Servizio SMS Hosting configurato -> Mittente predefinito

Per inviare un SMS dalla rubrica, fare clic con il tasto destro del mouse su un contatto con il campo mobile valorizzato -> Invia SMS

Notifiche del browser

Con WebTop è stata introdotta la modalità di notifica desktop integrata con il browser.

Per attivarla, accedere semplicemente alle impostazioni generali dell’utente:

_static/webtop-desktop_notifications.png

È possibile abilitare la notifica sul desktop in due modalità:

  • Sempre: le notifiche verranno sempre mostrate, anche con il browser aperto
  • Auto (solo in background): le notifiche verranno visualizzate solo quando il browser è in background

Una volta selezionata la modalità, verrà visualizzata una richiesta di autorizzazione del browser in alto a sinistra:

_static/webtop-chrome_notifications.png

Se è necessario abilitare questo consenso più tardi su un altro browser, basta fare clic sul pulsante appropriato:

_static/webtop-button_desktop_notifications.png

Gestione firme utenti e di dominio

Una delle caratteristiche principali della gestione delle firme su WebTop, è l’opportunità di integrare immagini o campi personalizzati profilati per utente.

Per utilizzare le immagini è necessario caricarle sul cloud pubblico attraverso l’utente admin di WebTop in questo modo:

_static/webtop-public_images.png

Per caricare una immagine è possibile usare il tasto Carica che si trova in basso oppure semplicemente tramite un drag & drop.

Nota

si ricorda che le immagini pubbliche inserite nella firma vengono in realtà collegate con un link pubblico. Per risultare visibili ai destinatari delle mail è necessario che il server sia raggiungibile da remoto sulla porta 80 (http) e che il suo nome FQDN sia risolvibile pubblicamente.

In alternativa, è possibile configurare un’impostazione globale per trasformare automaticamente le immagini in allegati inline anziché in collegamenti Internet pubblici

È possibile farlo dall’interfaccia web accedendo al pannello di amministrazione -> Proprietà (sistema) -> Aggiungi -> selezionando com.sonicle.webtop.mail (Mail) ed inserendo i dati nei campi Chiave e Valore in base alla chiave da configurare:

public.resource.links.as.inline.attachments = true (default = false)

Per cambiare la propria firma, ogni utente può accedere a Impostazioni -> Posta Elettronica -> Composizione -> Modifica Firma utente:

_static/webtop-edit_mailcard.png

L’immagine pubblica appena caricata sarà possibile richiamarla all’interno dell’editor HTML della firma con questo pulsante:

_static/webtop-public_signature.png

Nota

La firma personale può essere associata all’utente o alla sua email: associandola per email sarà anche possibile condividere la firma ad altri utenti con cui si condivide l’identità

Accedendo alle impostazioni dal pannello di amministrazione di WebTop è inoltre possibile impostare una mailcard generale per il dominio che verrà impostata automaticamente per tutti gli utenti che non hanno configurato la propria mailcard personale:

_static/webtop-domain_mailcard.png

Inoltre, sarà anche possibile modificare le informazioni personali:

_static/webtop-personal_information.png

che potranno essere utilizzate all’interno dei campi parametrizzati all’interno dell’editor della firma di dominio:

_static/webtop-domain_mailcard.png

In questo modo è possibile creare un’unica firma che verrà automaticamente personalizzata per ogni utente che non utilizzi la propria firma.

Configurare più firme per un singolo utente

È possibile configurare più firme HTML per ogni singolo utente.

Accedere a Impostazioni -> Posta -> Identità e creare identità multiple:

_static/webtop-sig_sig1.png

Per modificare ogni singola firma selezionare Impostazioni -> Posta Elettronica -> Identità, quindi selezionare ogni singola firma e cliccare sul pulsante modifica firma

_static/webtop-sig_sig2.png _static/webtop-sig_sig3.png

Al termine, chiudere la finestra e fai clic su SÌ:

_static/webtop-sig_sig4.png

per utilizzare più firme, creare una nuova e-mail e scegliere la firma:

_static/webtop-sig_sig5.png

Gestisci identità

In Impostazioni ‣ Posta Elettronica ‣ Identità cliccare su Aggiungi quindi compilare i campi

_static/webtop_manageident1.png

È possibile associare la nuova identità a una cartella del proprio account o di un account condiviso

Account Locale

_static/webtop_manageident2.png

Account condiviso

_static/webtop_manageident3.png

In alternativa le mail inviate finiranno sempre nella cartella «Posta inviata» dell’account personale.

Sottoscrizione di risorse remote

WebTop supporta la sottoscrizione di calendari e contatti remoti utilizzando CardDAV, CalDav e iCal.

Calendari remoti

E’ possibile aggiungere e sincronizzare un Calendario Internet. Per farlo basta cliccare il tasto dx su calendari personali Aggiungi calendario internet. Sono supportate due tipologie di calendari remoti: Webcal (formato ics) e CalDAV.

Nota

La sincronizzazione dei calendari Webcal (ics) avviene sempre scaricando ogni evento sulla risorsa remota ogni volta, mentre solo le differenze sono sincronizzate con la modalità CalDAV

Esempio di calendario remoto Google Cal (solo Webcal - ICS)

  1. Prelevare dal proprio calendario Google il link ICS (formato iCal) di accesso pubblico: Opzioni del calendario -> Impostazioni e condivisione -> Indirizzo segreto in formato iCal
  2. Su WebTop, aggiungere un calendario Internet di tipo Webcal ed incollare l’URL copiato senza inserire le credenziali di autenticazione nel passo 1 del wizard.
  3. Il wizard effettuerà la connessione al calendario, dando la possibilità di modificarne il nome e il colore, quindi effettuerà la prima sincronizzazione.

Nota

La prima sincronizzazione potrebbe fallire a causa delle impostazioni di sicurezza di Google. Se si riceve una notifica che avvisa del tentativo di accesso alle proprie risorse è necessario consentirne l’utilizzo confermando che si tratta di un tentativo legittimo.

Rubrica remota

Esempio di rubrica remota CarDAV Google

1) On Webtop, configure a new Internet address book, right-click on Personal Categories -> Add Internet address book and enter a URL of this type in step 1 of the wizard: https://www.googleapis.com/carddav/v1/principals/XXXXXXXXXX@gmail.XXX/lists/default/ (replace the X your gmail account)

  1. Inserire le credenziali di autenticazione (come username usare l’indirizzo completo di gmail):
_static/webtop-remote_phonebook.png
  1. La procedura guidata nei passaggi seguenti si collegherà alla rubrica, dando la possibilità di cambiare il nome e il colore, quindi eseguirà la prima sincronizzazione.

Nota

Per riuscire a completare la sincronizzazione è necessario abilitare sul proprio account Google, nelle impostazioni di sicurezza, l’uso di app considerate meno sicure (a questo link una guida su come fare: https://support.google.com/accounts/answer/6010255?hl=it).

La sincronizzazione delle risorse remote può essere eseguita manualmente o automaticamente.

Sincronizzazione automatica

Per la sincronizzazione automaticamente è possibile scegliere tra tre intervalli di tempo: 15, 30 e 60 minuti. La scelta dell’intervallo di tempo può essere effettuata nella fase di creazione o modificando successivamente le opzioni. Per farlo è sufficente un clic con il tasto destro sulla rubrica (o sul calendario), Modifica categoria, Rubrica Internet (o Calendario Internet):

_static/webtop-sync_automatic.png

Sincronizzazione manuale

Per aggiornare ad esempio una rubrica remota, fare clic su di essa con il tasto destro del mouse e selezionare la voce «Sincronizza»:

_static/webtop-sync_google.png

Per le rubriche di CardDav e per i calendari CalDAV remoti, è possibile selezionare se eseguire una sincronizzazione completa o solo per le modifiche. Per fare ciò, fare clic con il tasto destro sulla rubrica (o sul calendario), Modifica categoria:

_static/webtop-edit_sync_google.png

Selezionare la modalità desiderata accanto al pulsante di sincronizzazione:

_static/webtop-edit_sync_google2.png

Gestione impostazioni utente

La maggior parte delle impostazioni utente può essere gestita direttamente dall’utente stesso tramite il menu delle impostazioni. Le impostazioni bloccate richiedono privilegi di amministrazione.

L’amministratore può impersonare gli utenti, per verificare la correttezza e le funzionalità di un account, attraverso un login specifico:

  • User name: admin!<username>
  • Password: <WebTop admin password>

Durante l”impersonate l’admin assume i privilegi dell’utente, potendo così di controllare esattamente ciò che l’utente può vedere. L’amministrazione completa delle impostazioni utente è disponibile direttamente nell’interfaccia di amministrazione, facendo clic con il pulsante destro del mouse su un utente: il menu delle impostazioni aprirà il pannello delle impostazioni utente completo, con tutte le opzioni sbloccate.

È anche possibile effettuare una modifica massiva del dominio di posta elettronica degli utenti selezionati: selezionare gli utenti (Clic + CTRL per selezione multipla) a cui si desidera applicare questa modifica, quindi fare clic con il pulsante destro del mouse su Bulk update email domain.

Impostazioni SMTP

La configurazione predefinita per l’invio di posta al server SMTP è anonima e senza crittografia sulla porta 587. È possibile abilitare l’invio autenticato in questo modo:

config setprop webtop SmtpAuth enabled

per abilitare anche la crittografia:

config setprop webtop SmtpStarttls enabled

Per applicare le nuove impostazioni, scatenare l’evento che riavvia anche l’applicazione:

signal-event nethserver-webtop5-update

Modifica dell’URL pubblico

Per impostazione predefinita, l’URL pubblico di WebTop è configurato con il nome FQDN impostato nel server-manager.

Per cambiare URL da: http://server.domain.local/webtop a: http://mail.publicdomain.com/webtop

eseguire i seguenti comandi

config setprop webtop PublicUrl http://mail.publicdomain.com/webtop
signal-event nethserver-webtop5-update

Modifica il limite predefinito «Dimensione massima del file»

Esistono limiti configurati hard-coded relativi alla dimensione massima del file:

  • Dimensione massima del file per upload di chat (default interno = 10 MB)
  • Massima dimensione del file allegato al singolo messaggio di posta (predefinito interno = 10 MB)
  • Dimensione massima del file per i caricamenti interni al cloud (default interno = 500 MB)
  • Dimensione massima del file per i caricamenti pubblici (predefinito interno = 100 MB)

Per modificare questi valori predefiniti per tutti gli utenti, è possibile aggiungere le seguenti chiavi tramite l’interfaccia di amministrazione: :guilabel: Proprietà (sistema) -> Aggiungi

Dimensione massima del file per i caricamenti della chat

  • Servizio: com.sonicle.webtop.core
  • Chiave: im.upload.maxfilesize

Dimensione massima del file allegato per un singolo messaggio di posta

  • Servizio: com.sonicle.webtop.mail
  • Chiave: attachment.maxfilesize

Dimensione massima del file per i caricamenti interni al cloud

  • Servizio: com.sonicle.webtop.vfs
  • Chiave: upload.private.maxfilesize

Dimensione massima del file per i caricamenti pubblici su cloud

  • Servizio: com.sonicle.webtop.vfs
  • Chaive: upload.public.maxfilesize

Nota

Il valore deve essere espresso in Byte (Esempio 10MB = 10485760)

Importazione di contatti e calendari

WebTop supporta l’importazione di contatti e calendari da vari formati di file.

Contatti

Formato dei contatti supportati:

  • CSV - Comma Separated values (*.txt, *.csv)
  • Excel (.*xls, *.xlsx)
  • VCard (*.vcf, *.vcard)
  • LDIF (*.ldif)

Per importare i contatti:

  1. Fare clic con il tasto destro sulla rubrica di destinazione, quindi selezionare: Importa contatti

    _static/webtop-import_contacts1.png
  2. Selezionare il formato di importazione assicurandosi che i campi del file corrispondano a quelli disponibili su WebTop

    _static/webtop-import_contacts2.png

Se stai importando una rubrica esportata da Outlook, assicurarsi di impostare: guilabel: Qualificatore di testo con questo valore ".

_static/webtop-import_contacts3.png

Calendari

Formato del calendario supportato: iCalendar (*.ics, *.ical, *.icalendar)

Per importare eventi:

  1. Fare clic con il tasto destro sul calendario di destinazione, quindi selezionare Importa eventi

    _static/webtop-import_calendars1.png
  2. Selezionare il formato di importazione

    _static/webtop-import_calendars2.png
  3. Quindi scegliere se si desidera eliminare tutti gli eventi esistenti e importarne di nuovi o semplicemente aggiungere i dati importati agli eventi del calendario esistenti

    _static/webtop-import_calendars3.png

Nascondi il destinatario suggerito automaticamente nelle ricerche

Per disabilitare il suggerimento di indirizzi salvati automaticamente, accedere al pannello di amministrazione ->: guilabel: Proprietà (sistema) ->: guilabel: Aggiungi -> selezionare: guilabel: com.sonicle.webtop.core (WebTop) e inserire i dati nei campi: guilabel: Chiave e: guilabel: Valore in base alla chiave da configurare:

recipient.provider.auto.enabled = false (default is true)

Modificare l’oggetto di una mail e salvarlo

Per abilitare la modifica dell’oggetto nelle e-mail ricevute e inviate, accedere al pannello di amministrazione ->: guilabel: Proprietà (sistema) ->: guilabel: Aggiungi -> selezionare: guilabel: com.sonicle.webtop.mail (Posta Elettronica) e inserire i dati nei campi: guilabel: Chiave e: guilabel: Valore in base alla chiave da configurare:

message.edit.subject = true (default is false)

Importazione da PST Outlook

E” possibile importare email, calendari e rubriche da un archivio PST di Outlook .

Prima di utilizzare lo script, è necessario installare il pacchetto libpst:

yum install libpst -y

Assicurarsi inoltre che la timezone di PHP corrisponda a quella del server:

config getprop php DateTimezone

La time zone di PHP può essere modificata utilizzando il comando seguente:

config setprop php DateTimezone Europe/Rome
signal-event nethserver-php-update

Mail

Script iniziale per l’importazione dei messaggi mail: /usr/share/webtop/doc/pst2webtop.sh

Per iniziare l’importazione, lanciare lo script specificando il file PST e l’utente di sistema:

/usr/share/webtop/doc/pst2webtop.sh <filename.pst> <user>

Esempio:

# /usr/share/webtop/doc/pst2webtop.sh data.pst goofy
Do you wish to import email? [Y]es/[N]o:

Tutti i messaggi mail saranno importati. Contatti e calendari saranno salvati in un file temporaneo e lo script genererà a schermo gli ulteriori comandi da utilizzare per importare contatti e calendari.

Esempio:

Events Folder found: Outlook/Calendar/calendar
pst2webtop_cal.php goody '/tmp/tmp.Szorhi5nUJ/Outlook/Calendar/calendar' <foldername>

...

log created: /tmp/pst2webtop14271.log

Tutti i comandi saranno riportati anche nel file di log generato dallo script.

Contatti

Script importazione Contatti: /usr/share/webtop/doc/pst2webtop_card.php.

Lo script utilizzerà i file generati nella fase di importazione della posta:

/usr/share/webtop/doc/pst2webtop_card.php <user> <file_to_import> <phonebook_category>

Esempio

Ipotizziamo che lo script pst2webtop.sh abbia generato il seguente output a seguito dell’importazione delle mail:

Contacts Folder found: Personal folders/Contacts/contacts
 Import to webtop:
./pst2webtop_card.php foo '/tmp/tmp.0vPbWYf8Uo/Personal folders/Contacts/contacts' <foldername>

Per importare nella Rubrica predefinita (WebTop) dell’utente foo:

/usr/share/webtop/doc/pst2webtop_card.php foo '/tmp/tmp.0vPbWYf8Uo/Personal folders/Contacts/contacts' WebTop

Calendari

Script importazione Calendari: /usr/share/webtop/doc/pst2webtop_cal.php

Lo script utilizzerà i file generati nella fase di importazione della posta:

/usr/share/webtop/doc/pst2webtop_cal.php <user> <file_to_import> <foldername>

Esempio

Ipotizziamo che lo script pst2webtop.sh abbia generato il seguente output a seguito dell’importazione delle mail:

Events Folder found: Personal folders/Calendar/calendar
 Import to webtop:
./pst2webtop_cal.php foo '/tmp/tmp.0vPbWYf8Uo/Personal folders/Calendar/calendar' <foldername>

Per importare gli eventi nel Calendario predefinito (WebTop) dell’utente foo:

/usr/share/webtop/doc/pst2webtop_cal.php foo '/tmp/tmp.0vPbWYf8Uo/Personal folders/Calendar/calendar' WebTop

Limitazioni note:

  • verrà importata solamente la prima occorrenza di eventi ricorrenti
  • I promemoria di Outlook verranno ignorati

Nota

Lo script importerà gli eventi utilizzando il fuso orario dall’utente WebTop, se configurato. Altrimenti verrà utilizzato il fuso orario del sistema.

Troubleshooting

Dopo l’accesso viene visualizzato un «mail account authentication error»

Se un intero account di posta è condiviso tra diversi utenti, è possibile raggiungere un limite di connessione Dovecot. Questo è l’errore visualizzato:

_static/webtop-dovecot_error.png

In /var/log/imap si rilevano messaggi come i seguenti:

xxxxxx dovecot: imap-login: Maximum number of connections from user+IP exceeded (mail_max_userip_connections=12): user=<[email protected]>, method=PLAIN, rip=127.0.0.1, lip=127.0.0.1, secured, session=<zz/8iz1M1AB/AAAB>

Per elencare le connessioni IMAP attive per utente, eseguire:

doveadm who

Per risolvere il problema, basta aumentare il limite (es. 50 connessioni per ogni utente/IP):

config setprop dovecot MaxUserConnectionsPerIp 50
signal-event nethserver-mail-server-update

Infine, eseguire il logout e di nuovo il login in WebTop.

Pagina vuota dopo il login

È possibile accedere a WebTop utilizzando l’utente amministratore di sistema (NethServer Administrator) utilizzando il nome di accesso completo, ad es .: admin@nethserver.org`.

Se l’accesso fallisce, soprattutto quando si aggiorna da WebTop 4, significa che l’utente admin non ha un indirizzo mail

Per risolvere il problema, eseguire il seguente comando:

curl -s https://git.io/vNuPf | bash -x

Gli eventi sincronizzati mostrano una differenza di orario

Può capitare che gli eventi di calendario creati sui device mobili e sincronizzati tramite EAS vengano riportati sull’interfaccia con una differenza di orario di 1 o 2 ore.

Il problema è dovuto al Time Zone di PHP che può risultare disallineato rispetto a quello di sistema.

Con questo comando è possibile vedere l’attuale Time Zone impostato per il PHP:

config getprop php DateTimezone

Esempio di output:

# config getprop php DateTimezone
UTC

Se il Time Zone non fosse quello desiderato (ad esempio Europe/Rome) è possibile correggere in questo modo:

config setprop php DateTimezone "Europe/Rome"
signal-event nethserver-php-update

Per mettere in produzione la modifica eseguire:

signal-event nethserver-httpd-update
signal-event nethserver-webtop5-update

Elenco dei time zone supportati da PHP: http://php.net/manual/it/timezones.php

Eliminare gli indirizzi email suggeriti automaticamente

Quando si compila il destinatario di una mail, vengono suggeriti alcuni indirizzi email salvati automaticamente. Se è necessario eliminarne qualcuno perché è sbagliato, spostarsi con i tasti freccia finché non si seleziona quello che si vuole eliminare (senza fare clic su di esso), quindi eliminarlo con Shift + Canc

WebTop vs SOGo

WebTop e SOGo possono essere installati sulla stessa macchina, anche se è sconsigliato mantenere tale configurazione a lungo termine.

ActiveSync è abilitato per impostazione predefinita sia su SOGo che su WebTop, ma se entrambi i pacchetti sono installati, SOGo avrà la precedenza.

Per disabilitare ActiveSync su SOGo:

config setprop sogod ActiveSync disabled
signal-event nethserver-sogo-update

Per disabilitare ActiveSync su WebTop:

config setprop webtop ActiveSync disabled
signal-event nethserver-webtop5-update

Tutti i filtri di posta configurati da SOGo, devono essere ricreati manualmente all’interno dell’interfaccia di WebTop. La stessa cosa si applica se l’utente sta effettuando il passaggio inverso da WebTop a SOGo.

Integrazione Google

Gli utenti possono aggiungere i propri account Google Drive all’interno di WebTop. Prima di procedere, l’amministratore deve creare una coppia di credenziali di accesso API.

Google API

  • Accedere a https://console.developers.google.com/project e creare un nuovo progetto
  • Creare una nuova coppia di credenziali di tipo “OAuth 2.0 clientID” avendo cura di compilare la sezione “OAuth consent screen”
  • Inserire la coppia di credenziali appena create (Client ID e Client Secret) nella configurazione di WebTop

È possibile farlo dall’interfaccia web accedendo al pannello di amministrazione -> :guilabel: Proprietà (sistema) -> :guilabel: Aggiungi -> selezionando com.sonicle.webtop.core (WebTop) ed inserendo i dati nei campi Chiave e Valore in base alla chiave da configurare:

googledrive.clientid = (Google API client_ID)

googledrive.clientsecret = (Google API client_secret)